Scopri i 5 segreti per riconoscere una foto spontanea al primo sguardo

“Nulla impedisce di essere naturali come il desiderio di sembrarlo”

(François de La Rochefoucauld)

Sai qual è la richiesta che la maggior parte delle coppie ci fa al primo appuntamento? La richiesta in assoluto più gettonata è la spontaneità: “noi vogliamo essere spontanei e naturali, non vogliamo fare le foto in posa”.

La comunicazione dei fotografi di matrimonio negli ultimi anni è completamente cambiata: tutti parlano di naturalezza, di spontaneità, di reportage. Ma poi all’atto pratico quanti mantengono questa promessa?

Se hai deciso di sposarti, o ci stai solo pensando da un po’, ben presto ti renderai conto che anche tu dovrai affrontare questo spinoso problema: che tipo di servizio fotografico scegliere per il mio matrimonio? Sono davvero tutti uguali?

Lo scopo di questo articolo è aiutarti in questa scelta attraverso 5 segreti per riconoscere al primo sguardo se una foto è spontanea e naturale, oppure costruita ad hoc.

Attenzione: non sto dicendo che una foto costruita non sia bella oppure non sia una valida soluzione. Voglio solo che tu abbia tutti gli strumenti per poter decidere liberamente, senza farti influenzare da nessuno. Gli altri fotografi non vogliono farti conoscere questi strumenti potentissimi perché non gli conviene: scopriresti tutti gli altarini!

Che cos’è la spontaneità?

La spontaneità è la capacità di essere naturali e sinceri nei pensieri e nei comportamenti, essere realmente se stessi senza finzioni e senza indossare maschere. Non c’entra con il fare delle cose originali e innovative, semplicemente riguarda chi è trasparente e si mostra per com’è, sia nel comportamento che nelle parole.

Secondo lo psicologo americano Paul Watzlawick:

Essere spontanei ubbidendo a un ordine è tanto impossibile quanto dimenticare intenzionalmente qualcosa o scegliere di dormire più profondamente. O si agisce spontaneamente, quindi di propria iniziativa, oppure si esegue un ordine e in questo caso non c’è alcuna spontaneità.”

(Paul Watzlawick “Istruzioni per essere infelici” Ed. Feltrinelli)

Ma come essere davvero se stessi di fronte ad un sconosciuto? Tutti noi, quando incontriamo una persona nuova, vogliamo mostrare una immagine “migliorata” di noi stessi per fare una buona impressione, ma nel lungo periodo, nel bene o nel male, viene fuori quello che realmente siamo. E questo è un bene perché ci permette di vivere relazioni autentiche.

È proprio quello che accade quando ti scatti una foto: un’occhiata allo specchio, una sistematina ai capelli, scelta del profilo migliore e… click! Hai immortalato una bella immagine di te!!

Se questo lo fai tu sicuramente ti mostrerai per quello che sei (o che vorresti essere) ma se è qualcun altro a dirti come metterti, che posa assumere, come sistemare i capelli, sei sicuro di dare una vera immagine di te? Hai la certezza che quella foto rivista tra 10 o 20 anni ti rappresenti e ti faccia rivivere l’emozione di quel momento? Oppure hai indossato una bella maschera scelta da qualcun altro per te?

Il rischio più grande che puoi correre quando scegli il fotografo per il tuo matrimonio è proprio questo: venire ingannato dalle foto che vedi e convincerti che quel professionista fa un tipo di lavoro, che reputi adatto a te, ma poi accorgerti il giorno del matrimonio (quando ormai è troppo tardi!) che non è così.

Ma come essere sicuro di riconoscere il vero stile di quel fotografo guardando i suoi lavori?

5 strumenti potentissimi

Ho deciso di scrivere questa guida proprio per aiutarti a risolvere queste paure. Voglio svelarti come distinguere le foto spontanee da quelle costruite a regola d’arte, anche se non sei un esperto di fotografia.

Una foto costruita ha dei particolari, dei dettagli, che ad un occhio attento e allenato non passano inosservati. Una foto spontanea potrebbe trarti in inganno senza saperlo.
Nessun fotografo ti dirà mai che il suo servizio non va bene per te, il suo obiettivo è venderti il proprio lavoro a qualsiasi costo. Tu invece, vuoi acquistare il servizio più adatto a te e non quello che vogliono appiopparti!

  Ma come riconoscere una foto spontanea, scattata senza alcuna intrusione da parte del fotografo, da una foto costruita?

Per farlo devi analizzare 5 aspetti fondamentali:

1: l’immobilità dei soggetti
è la massima espressione di una foto costruita che assomiglia ad un quadro. Osserva bene lo scatto: se i soggetti sono perfettamente immobili la foto è sicuramente costruita.

2: la disposizione dell’abito e degli accessori
il termine stesso “disposizione” deriva da disporre, che vuol dire collocare, posare. Guarda bene come sono disposti abito e accessori: se ben ordinati e armoniosi sicuramente quella foto è costruita a regola d’arte.

3: la posizione delle mani
le mani sono la parte del corpo più difficile da disegnare. Studiando la gestualità delle mani si riescono ad individuare tanti segreti. In fondo il gesto non è mai privo di significato.

4: l’utilizzo del drone
le foto aeree ci restituiscono un punto di vista sicuramente originale ma che presenta pro e  contro. Il drone ha bisogno di tempo per mettersi in quota, cercare la giusta inquadratura e scattare. La maggior parte delle foto aeree sono ben costruite.

5: la luce
in fotografia è il primo aspetto da considerare ma è l’ultima cosa che un occhio meno esperto guarda. Osservando attentamente l’illuminazione di uno scatto è facile capire se è spontaneo o artefatto.

Ora che conosci questi 5 segreti nessun fotografo riuscirà a trarti in inganno e saprai riconoscere al primo sguardo se ti sta dicendo la verità oppure no.

Se vuoi padroneggiare questi 5 trucchi come un vero esperto e riconoscere se una foto è spontanea o costruita in meno di 10 secondi, ho preparato per te un vero e proprio corso. Un video, della durata di circa 20 minuti, dove analizziamo insieme questi trucchi uno per uno con una serie di immagini di esempio.
Dopo aver visto questo video sarai in grado di valutare velocemente qualsiasi tipo di fotografia, potrai finalmente sentirti libero di non essere qualcun altro nel giorno più importante della tua vita per viverlo tranquillamente senza dare agli altri un’immagine distorta di te stesso.
Inoltre, scaricando questo corso ti regalerò anche un bonus: ti rivelerò il segreto più potente per essere davvero te stesso in foto. Solo così potrai ottenere delle immagini vive, che ti riporteranno alle emozioni vissute anche a distanza di tantissimi anni.
Vuoi saperne di più? Scarica gratuitamente il video corso che ho preparato per te.

Non mi resta che augurarti: Buona ricerca!