fbpx

Che confusione… sono tutti uguali!!

Di |2020-05-28T09:05:10+00:00Maggio 24th, 2020|I portali del wedding|0 Commenti

Uno dei vantaggi dei portali del wedding è quello di avere centinaia di professionisti, divisi comodamente per categoria e per località in cui operano, a portata di click. Una sorta di fiera di settore online, comodamente fruibile da casa tua e ogni volta che vuoi. E inoltre ti offre anche l’innegabile beneficio di evitare l’imbarazzo di incontrare dei professionisti e poi rifiutare la loro proposta, per qualsiasi motivo.

Ma se hai navigato il più famoso portale di matrimonio italiano sicuramente non ti sarà sfuggito un dettaglio. Hai notato che i fotografi (ma anche gli altri fornitori) sembrano tutti uguali?

Tutte le vetrine – così vengono chiamate le pagine dedicate a ciascun fornitore – seguono uno schema tanto preciso quanto rigido: il tasto per richiedere il preventivo gratis in bella mostra, un range di prezzo, delle foto in evidenza, una descrizione, le risposte alle domande più frequenti e le recensioni dei clienti. Navigando in maniera più approfondita troverai altre foto, video e altre informazioni, ma sempre scritte tutte con lo stesso stile.

Inoltre, se il fornitore non è tra quelli che paga per stare nelle prime posizioni, trovi nella pagina anche un rimando ad altri fornitori, con la dicitura “gli altri sposi hanno visitato anche”. Ma ti svelo un segreto: semplicemente il portale ti reindirizza a coloro che pagano per avere quel servizio. Non è vero che gli altri sposi hanno visitato più frequentemente quei fornitori che ti vengono consigliati. Lo puoi verificare facilmente: cliccando su uno dei nomi consigliati troverai una vetrina molto simile a quella che stavi visitando ma senza la voce “gli altri sposi hanno visitato anche”.

Ma la cosa più strana è che tutte le descrizioni sembrano uguali, così come le risposte alle domande più frequenti. Vuoi sapere come mai? La risposta è tanto semplice quanto inquietante: il portale rivede tutti i testi che noi professionisti pubblichiamo perché tutti devono seguire una precisa linea descrittiva. Nel caso in cui si uscisse dallo standard e si volesse dare qualche informazione in più alle spose, il portale stesso provvederà a modificare il testo e a riscriverlo presentando un’attività che, però, non conosce! Non puoi immaginare quante telefonate abbiamo dovuto fare e quante email abbiamo dovuto inviare per avere la descrizione che si avvicinava il più possibile a quella che volevamo noi.

Come puoi capire qual è il professionista migliore per te se tutti sono obbligati a dire le stesse cose?

Ma non finisce qui. Un altro servizio che si è aggiunto in questi ultimi mesi è la consulente virtuale: ovvero è la possibilità di farsi aiutare nella ricerca da una assistente virtuale. Come funziona? Una incaricata del portale ti farà alcune domande via chat, per cercare di capire i tuoi gusti e i tuoi interessi, i tuoi bisogni e le tue necessità, con la promessa di inviare una richiesta di informazioni ai professionisti in linea con te.

Un servizio utile, vero? Che ti promette di farti risparmiare tempo? Se mantenesse la promessa sicuramente lo sarebbe! Peccato però che quelle domande non verranno inviate al professionista più in linea con te, ma solo a quello che la consulente sceglierà. E sai cosa invierà? La domanda “Salve, sto cercando un fotografo per il mio matrimonio. Mi piacerebbe ricevere maggiori informazioni, grazie”.

Come può un professionista capire cosa stai cercando da una domanda così generica? Ma c’è di più: indovina a quale professionista verrà inviata la tua richiesta? Esatto, a chi ha pagato di più! E te lo posso dire con cognizione di causa essendo stato per diversi anni tra i fornitori paganti e poi tornato tra quelli non a pagamento.

Ma questo servizio quanto ti aiuta? Sicuramente molto poco perché quando poi il professionista si metterà in contatto con te, tu non saprai nemmeno chi è, cosa può fare per te e come potrà aiutarti. Era questo il servizio che stavi cercando quando ti sei rivolto al portale?

Ma allora questi portali sono da scartare a priori? No, non sto dicendo questo. Vanno usati con criterio per poter avere tutti i benefici che promettono.

Voglio allora regalarti la domanda d’oro, la domanda più preziosa da fare al professionista tramite il portale, quella che ti aiuterà a capire se davvero fà al caso tuo.

Non chiedere “quanto costi?”, non permettere alla consulente virtuale di fare le ricerche al tuo posto. Guarda le vetrine, guarda le foto e i video, leggi le recensioni. E quando trovi un professionista che ti sembra in linea con quello che ti piace contattalo direttamente ponendo questa semplicissima, ma potentissima, domanda: “cosa fai di speciale, di diverso dai tuoi colleghi, per aiutarmi?

È davvero una domanda molto potente perché ti aiuterà a capire se quel professionista farà al caso tuo. Analizzando attentamente la risposta potrai capire esattamente come lavora, cosa ti offre, come ti potrà aiutare a raggiungere il tuo obiettivo. Se un professionista non sa rispondere a questa domanda, se non sa spiegare cosa fa, come lo fa e come lo fa diversamente dai suoi concorrenti, stai molto attento. Se ti risponde con una serie di caratteristiche e un prezzo alla fine, vuol dire che il prezzo è il suo unico fattore discriminante e a meno che tu non stia cercando solo il prezzo più basso e sei disposto ad assumerti tutti i rischi che ne potrebbero derivare, cerca altro.

Questo è il miglior consiglio che potessi mai darti. Con una semplicissima domanda, che non indispone nessuno, potrai finalmente capire se quel fotografo, quel musicista, quel ristoratore è quello giusto per te! Poi, soltanto poi, potrete parlare di prodotti, di servizi aggiuntivi, di prezzo.

Ora che hai un quadro più completo per sfruttare al meglio i portali, ne potrai sicuramente fare un utilizzo più attento e consapevole!
Ma se vuoi conoscere tutti, ma proprio tutti, i segreti sui portali del wedding, se vuoi una guida completa e definitiva per usarli in maniera consapevole e senza perdere tempo compila il form e scarica la nostra MAPPA STRATEGICA per il mondo dei portali
Cosa imparerai da questa mappa:
  • come scegliere il professionista giusto per il tuo matrimonio utilizzando i portali del wedding
  • come evitare di farti pilotare nella scelta
  • le domande mirate da fare (e non fare!) per non sbagliare professionista

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali e alla ricezione di informazioni commerciali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

    Ma se vuoi conoscere tutti, ma proprio tutti, i segreti sui portali del wedding, se vuoi una guida completa e definitiva per usarli in maniera consapevole e senza perdere tempo compila il form e scarica la nostra MAPPA STRATEGICA per il mondo dei portali
    Cosa imparerai da questa mappa:
    • come scegliere il professionista giusto per il tuo matrimonio utilizzando i portali del wedding
    • come evitare di farti pilotare nella scelta
    • le domande mirate da fare (e non fare!) per non sbagliare professionista

      Acconsento al trattamento dei miei dati personali e alla ricezione di informazioni commerciali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

      Leggi anche:

      Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

      Scritto da:

      Videomaker di Mazzocchetti Young - foto e video experience. Organizzo con precisione il mio lavoro. Non mi piace parlare a sproposito e mantengo la parola data.

      Scrivi un commento

      Torna in cima